mercoledì 18 aprile 2012

Una rosa...di primavera


A dispetto del tempo freddo e buio che c'è in questo momento fuori dalla mia finestra, i banchi dei mercati e l'orto del suocero continuano ad essere in pieno fermento, il verde diventa più brillante e le primizie ci regalano sapori nuovi...il piatto di oggi è fatto proprio con le verdure dell'orto, delle favette piccole, piccole e una rucola tenera, ma pungente. Volevo fare dei ravioli, impastando impastando, penvavo a che forma avrei voluto dare a questi ravioli...all'inizio erano i pot stickers, poi il gusto leggermente affumicato mi ha fatto deviare, le favette hanno un gusto delicato...e allora come sempre sono tornata alle origini e ho usato un pecorino romano...prodotto nel lazio, non rimaneva che la forma,  ho dato ai miei ravioli una forma strana...una forma di rosa



RosaRaviolo di fave e pecorino con salsa alla rucola

Ingredienti:
per la pasta:
200g di farina 0
100g di semola rimacinata
1 cucchiaio di olio
un pizzico di sale
acqua qb
per il ripieno:
200g di patate
250g di fave sbucciate
2 cucchiai abbondanti di pecorino romano
sale
per la salsa:
150g di rucola
3 cucchiai di olio extravergine
1 cucchiaio di acqua molto fredda
30g di mandorle
1 pizzico di peperoncino facoltativo ( io Garofalo )


Preparazione:
Cominciamo dalla pasta, io ho scelto di farla acqua e farina, sempre per non incidere molto sulla delicatezza del resto...quindi farina a fontana sulla spianatoia, un po di acqua in cui scioglierete il sale e l'olio, continuate ad aggiungere acqua fino ad ottenere un impasto sodo ed elastico, copritelo con un canovaccio e lasciatelo riposare per circa 30 minuti. Passiamo alle fave che vanno pulite e sbianchite per qualche secondo in acqua bollente, raffreddatele subito in acqua e ghiaccio ed eliminate la pellicina esterna, tenete da parte. Bollite le patate intere partendo da acqua fredda, appena cotte passatele allo schiacciapatate e conditele con il sale e 2 cucchiai di olio evo, mescolate ed aggiungete il pecorino grattugiato e le fave...ora...io le ho messe intere perchè come avete visto le mie erano piccoline e tenerissime, ma volendo le fave si possono passare al passaverdure, ma così secondo me si perde molto dell'effetto sorpresa...per il palato intendo :) mescolate il ripieno e trasferitelo in un sac a poche. Tiriamo la pasta sottile, io sono arrivata ad uno spessore 6...servono delle sfoglie di circa 40cm di lunghezza, nel centro della sfoglia, lavorando naturalmente nel senso della lunghezza formate un cilindro di ripieno piuttosto spesso, bagnate i bordi con pochissima acqua e chiudete il raviolone per tutta la lunghezza, rifilate bene i bordi e sigillateli per bene...a questo punto, arrotolate la vostra rosa, attaccando l'ultimo lembo di pasta in modo che non si sciolga...procedete così anche per le altre rose. Prepariamo adesso la salsa di rucola, io ho usato un frullatore, quindi ho messo le lame del cutter in congelatore per evitare di ossidare troppo la verdura...nel bicchiere ho messo la rucola lavata e asciugata, le mandorle, il sale e l'acqua, ho cominciato a frullare aggiungendo olio a filo fino a raggiungere lo spessore desiderato. Non resta che cuocere le rose in acqua bollente salata e servirle su un fondo di salsa...a chi piace il piccantino, una spolverata di polvere di peperoncino 



Con questa ricetta partecipo al contest di Lucy " i colori della primavera "









36 commenti:

  1. Questo è il genere di fiori che amo di più ;)

    loredana

    RispondiElimina
  2. Che bella!!!! Un ripieno fantastico! Anche da me ci sono le prime fave, ma ancora le devo preparare!
    Baci.

    RispondiElimina
  3. io direi che la forma è spledida mia cara!! Si adagia perfettamente su quel bel letto di rucola! I colori poi vanno daccordissimo! brava :)))

    RispondiElimina
  4. Non ti chiedo cosa mangi, perché lo vedo, ma cosa ti fumi, per avere queste ispirazioni, sì! Dammi il nome, anche se, sono sicura, non arriverò mai ai tuoi livelli!

    RispondiElimina
  5. fave e pecorino da gran gala! sei straordinaria.....
    bacio
    cris

    RispondiElimina
  6. Mi piace troppo questa ricetta! Il raviolo ha una forma assolutamente accattivante, ci sono le primizie che portano una ventata di primavera e la sfoglia è leggera e senza uova! Mi stupisci sempre :)! Un bacione

    RispondiElimina
  7. wow...troppo originale, troppo bella...

    RispondiElimina
  8. una meraviglia per gli occhi e per il palato, delicatissimo questo piatto!

    RispondiElimina
  9. molto originale ,complimenti e' un piatto di gran effetto!!!

    RispondiElimina
  10. Gran classe per questo piatto...armonia di sapori e colori...un abbraccio, ciao.

    RispondiElimina
  11. e se non ci si può scaldare facendo affidamento sul tempo, che non sembra voler lasciare il posto alla primavera, ben venga allora un piatto che scalda il cuore, come questo :)

    RispondiElimina
  12. Trovo questo piatto non solo molto buono ma anche elgantissimo e chic!!!!

    RispondiElimina
  13. Bellissima la forma a fiore di questo raviolo! E anche l'accostamento di sapori :)

    RispondiElimina
  14. E' stupendo questo piatto! Nella forma, nel ripieno, nella crema di base. Perfetto ed elegante!! Complimenti cara :D

    RispondiElimina
  15. Ma è così bello che non si può mangiare....dai, è peccato!
    Baci

    RispondiElimina
  16. Che piatto incredibile tesoro e luce e che colori viene voglia di mangiarlo subito!!!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  17. Stupendo! Non avrei mai pensato una cosa del genre! :o) Brava

    RispondiElimina
  18. è un fiore meraviglioso :-)

    RispondiElimina
  19. Una ricetta davvero stupenda!

    RispondiElimina
  20. tu sei un mito!! e' bellissima e sicuramente buonissima

    RispondiElimina
  21. ciao , bellissimo fiore e poi colorato!
    brava ...
    a prestissimo
    fulvia

    RispondiElimina
  22. veramente molto originale e raffinato.abbinamento eccellente.che dirti un piatto ben pensato!Grazie di aver partecipato!

    RispondiElimina
  23. una meravigliosa primavera,Greta, è fantastica!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  24. 2 parole... sei una vera artista culinaria!

    RispondiElimina
  25. Ma te fai dei veri capolavori, le foto sono meravigliose ma molto del merito va anche al soggetto!! Bravissima

    RispondiElimina
  26. E sì, hai ragione Greta, fortuna che ci si può consolare almeno coi prodotti dell'orto e con tutta la pioggia che sta venendo giù, sfido qualunque verdura a non essere di bel ;) verde brillante!
    Non so se ho ben capito come fare la formatura di questo raviolo, ma è davvero bellissimo!
    Le tue presentazioni poi e le scelte degli abbinamenti sono sempre una vera chicceria!
    Mi stancherò mai di ripetertelo??? Bravissima, davvero!

    RispondiElimina
  27. STUPENDE Greta..meravigliose davvero!!! l'idea te la ruberò, permettimi ! :D

    RispondiElimina
  28. Questa idea è assolutamente da rubare! Ricetta splendida per una presentazione molto scenografica, Greta sei davvero unica! Ora vado a pinnare se è già su pinterest! Baci

    RispondiElimina
  29. Ma dimmi come ti è venuta in mente!! è troppo bello questo raviolone-rosa, veramente stupendo. Caspita voglio provarlo assolutamente, sono sicura che lascerò tutti a bocca aperta :)

    RispondiElimina
  30. Questa presentazione e' spettacolare!

    RispondiElimina
  31. fave e pecorino è un binomio che adoro! :P
    bella anche l'idea della rosaraviolo :)
    gran piatto!

    RispondiElimina
  32. Bellissima rosa.....sono senza parole!! Arrivo qui per la prima volta è sono rimasta incantata...adesso ho un po' di sonno e vado a dormire ma domani torno per curiosare altre meraviglie...naturalmente sono una tua nuova lettrice!!!!!!
    a presto da Claudette

    RispondiElimina
  33. una ricetta molto gradevole primaverile, una bella idea molto creativa, complimenti

    RispondiElimina
  34. ma tu sei una fuoriclasse.. l'abbinamento è già perfetto, ma questa idea della forma a fiore mi estasia!

    RispondiElimina