lunedì 23 aprile 2012

Roselline ripiene e un Praepositus


Buongiorno a buon inizio a tutti...di nuovo pasta ripiena, di nuovo a forma di rosa, nel post precedente qualcuno ha espresso dei dubbi sulla formatura e allora le ripropongo, sperando di spiegarmi meglio e aiutandomi con un piccolo passo passo. Oggi volevo parlarvi anche di un vino, in abbinanento al piatto...il Praepositus Sylvaner di Abbazia Novacella, questo vino per me significa vacanza, relax, buona cucina, serate spensierate attorno ad un tavolo...questo è il vino che beviamo spesso in Sud Tirolo in vacanza...capirete di certo che ha un forte ascendente su di me! :) Oggi lo abbino a dei ravioli di formaggio conditi con fragole, asparagi, nocciole tostate e burro di malga, una lacrima di aceto balsamico invecchiato...fantastico!


Roselline ripiene di formaggi e balsamico con fragole, asparagi e nocciole

Ingredienti:
per la pasta:
200g di farina 00
50g di semola rimacinata di grano duro
1 uovo intero + 2 tuorli
1 cucchiaio di olio evo
sale
per il ripieno:
150g di patate 
50g di squacquerone
100g di ricotta di mucca
3 cucchiai di pecorino toscano semistagionato
qualche foglia di basilico fresco
aceto balsamico invecchiato
sale
pepe nero
per il condimento:
100g di fragole
150g di asparagi
30g di nocciole
50g di burro di malga


 1 

 2

 3

Preparazione:
Cominciamo dalla pasta...farine setacciate insieme e fontana sulla spianatoia, nel cratere rompete l'uovo e aggiungete i tuorli, l'olio e il sale, amalgamate poco per volta la farina e lavorate la pasta a lungo, fino a che non diventa liscia ed elastica, copritela con un foglio di pellicola e lasciatela riposare per almeno mezz'ora, o fino a che non sia ben rilassata. Prepariamo il ripieno bollendo le patate partendo da acqua fredda con tutta la buccia, appena sono cotte passatele allo schiacciapatate e aggiungete il pecorino grattugiato, un pizzico di pepe e mescolate, aggiungete anche la ricotta, qualche goccia di aceto balsamico e lo squacquerone, mescolate e assaggiate, aggiungete sale se necessario e trasferite il ripieno in un sac a poche, tenete da parte. Riprendiamo la pasta...stendete la pasta molto sottile, nei primi giri alla macchinetta piegate la pasta su se stessa per un paio di volte e ripassatela allo stesso spessore...questa stratificazione ne migliorerà resistenza e elasticità...io sono arrivata ad uno spessore 8, quindi molto sottile, proprio per questo serve che la pasta sia ben elastica, altrimenti si rompe con facilità. Tagliate delle strisce di pasta di 20cm di lunghezza per  6 o 7cm di larghezza, con il sac a poche formate al centro della vostra striscia di pasta un cilindro di ripieno ( come da immagine 1 ) quindi sigillate bene i bordi, prima con le dita eliminando bene l'aria, quindi con i rebbi di una forchetta pizzicate la pasta su tutta la lunghezza, per essere sicuri che il ripieno resti un ripieno, a questo punto avrete un raviolo lungo e sottile...vi basterà arrotolarlo ( come da immagine 2 ) e fissare l'ultimo lembo di pasta...bagnate leggermente e attaccatelo dove arriva, io lo faccio in basso così da lasciare libero il bordo...è più decorativo ;) Lasciate le vostre rose sulla spianatoia spolverata con della semola e passiamo al condimento. Lavate ed eliminate la parte dura degli asparagi, quindi tagliate le punte lasciandole intere e tagliate a pezzetti il resto del gambo...bollite gli asparagi in acqua bollente salata, scolateli e raffreddateli subito in acqua e ghiaccio. Fate fondere a bagnomaria il burro, senza farlo separare, quindi scolate gli asparagi, tagliate le fragole a pezzetti e condite con sale e burro. Cuocete con molta delicatezza i ravioli in acqua bollente salata a leggera ebollizione, scolateli e conditeli subito con burro fragole e asparagi, spolverate con delle nocciole tostate e tritate...servite subito accompagnandoli con un bel bicchiere di Praepositus freddo :)








Con questa ricetta partecipo al contest di Shake & Bake " in the food for wine " in collaborazione con Winexplorer



33 commenti:

  1. Che dirti!!! perfezione e bontà in queste roselline...ciao e buona settimana.

    RispondiElimina
  2. Ammetto! PEnsavo di avere capito come fare le roselline dal post precedente, invece vedendo il passo, passo mi rendo conto di non aver capito per niente! Facili ma sopratutto belle! Grazie per la ricetta e per questa nuova spiegazione!
    Baci.

    RispondiElimina
  3. wow!adoro le fragole sui piatti salati, questo è un signor piatto, mamma mia che lavoro ma che soddisfazione il piatto finito eh?
    bravissima
    ciao
    cris

    RispondiElimina
  4. Ciao Greta!
    Ma che meraviglia la tua ricetta e anche l'impiattata fa una scena stupenda.
    Sono entrata per caso nel tuo blog e sono rimasta piacevolmente colpita poichè tu crei artigianalmente quello che noi prepariamo industrialmente con tanto di brevetto puntando alla qualità e mirando a mantenere una forte genuinità( non usiamo conservanti o porcherie simili).
    Le nostre si chiamano Pappardelle Ripiene e hanno avuto un successo straordinario soprattutto nel periodo delle feste.
    Passa a dare un'occhiata se ti va.
    Le tue proverò a crearle personalmente a casa, hanno un aspetto invitantissimo!
    Ti seguiamo perchè hai un blog davvero interessante!
    Complimenti!
    Un abbraccio, Alice.

    RispondiElimina
  5. Veramente stupendi, nella presentazione e nel contenuto! Le fragole sui ravioli non me li sarei mai immaginati!!

    RispondiElimina
  6. Ciao sono entrata casualmente nel tuo blog e sono rimasta piacevolmente colpita dalla bellezza di questo piatto. Complimenti è davvero splendido. Un abbraccio paola

    RispondiElimina
  7. ma che figata è!?? bravissima... mi stai diventando un mostro di bravura.... :)

    RispondiElimina
  8. Che piatto Greta epoi le foto sono meravigliose davvero rendono perfettamente quanto deve essere buono questo piatto!!!!!bacioni,imma

    RispondiElimina
  9. è un'idea meravigliosa!!!

    RispondiElimina
  10. GRETAAAAAAAA......è S T U P E N D O O O O O .....non avevo mai visto la pasta ripiena a forma di rosa ma mi hai aperto un modno. La voglio far, prestissimo, adesso che c'è la ricotta migliore e quel condimento che è una roba da estasi, fragole ed asparagi...mmm ma tu sei un roba fuori del normale! Ma dove ti vengono? Io ti bacerei in fronte!
    Mi stampo tutto e poi ti faccio sapere. Un trilione di baci! Pat

    RispondiElimina
  11. Greta tutto questo formaggio per me è off-limits...ma l'idea è grandiosa.....quindi te la rubo comunque e ci faccio un altro ripieno!!! Baci cara

    RispondiElimina
  12. grazie mille per la tua ricetta greta! mi piace un sacco!!!

    RispondiElimina
  13. Sono stupende mia cara!! Questo abbinamento mi ispira tantissimo!! Oggi anch'io ho cucinato un primo con gli asparagi... ;)
    bacio grande!

    RispondiElimina
  14. la reaizzazione è bellissima e il condimento è così particolare! io lo dico: se nn vinci questo contest tu chi lo deve vincere? Mi piace davvero tanto quest'idea! Devo provarla a replicare con altre farine dato che al momento nn posso mangiare glutine (solo 1 volta a settimana la pasta.30g..sigh)!

    RispondiElimina
  15. veramente eri stata chiara si era capito come venivano fuori questi bei fiori, ma meglio avere un altro piatto e con dei bei colori come questo, unica pecca? non assaggiarli :P

    RispondiElimina
  16. Innanzitutto complimenti, queste roselline sono meravigliose e il ripieno è originale e raffinato.
    La spiegazione che hai dato per la loro relizzazione è molto chiara, anche se spesso ci vuole il tocco da artista x la buona riuscita di un piatto, e tu ce l'hai assolutamente! :-)

    RispondiElimina
  17. Fantastiche davvero!
    Belle da togliere il fiato e sicuramente deliziose queste roselline e poi con quel ripieno carico di formaggi... sublime tutto!!!

    RispondiElimina
  18. è un'idea bellissima, brava cara.

    RispondiElimina
  19. ma che bellissima ricetta Greta!dovrò proprio provarla, è deliziosa anche la presentazione! bravissima come sempre!!!
    Un bacione e a presto
    Smackkkkkkk

    RispondiElimina
  20. un piatto molto chic, complimenti Greta!

    RispondiElimina
  21. questi ravioli sono elegantissimi (e sicuramente buonissimi) ... un piatto d'effetto per il gusto e la presentazione!
    adoro la pasta (e il riso) con le fragole, e l'abbinamento con gli asparagi mi stuzzica non poco!!

    complimenti!!

    RispondiElimina
  22. Bravissima Greta, come sempre!

    RispondiElimina
  23. Ho letto della vincita al contest di Cran, congratulazioni!!!
    Ho preparato questa pasta durante le vacanze di Pasqua... ma in una versione mooooolto meno chic della tua :)
    Un abbraccio, Chiara

    RispondiElimina
  24. Mi erano piaciute già nella prima versione, ma così sono deliziose e sicuramente da leccarsi i baffi, il passo passo fa capire anche a una stordita come me!!! ;)

    ciao loredana

    RispondiElimina
  25. Che belle! Davvero una pasta molto originale e molto molto gustosa.Bravissima.Un bacione

    RispondiElimina
  26. Ti ho conosciuta per caso, ma le tue creazioni mi ha ipnotizzato… sei bravissima chissà quanto tempo ci metti per realizzare queste meraviglie hai da svelarmi qualche segreto ;-) ciaooo rosa

    RispondiElimina
  27. Il passo passo for dummies mi è servito (ovviamente|), ma non sarò mai in grado di ripetere cotanta opera d'arte :(

    RispondiElimina
  28. Devo farti davvero i complimenti. Questo piatto è insieme delizioso, di bella presenza, originale, ma aggraziato. E le foto... ogni volta che vengo qui me ne innamoro.

    RispondiElimina
  29. splendide splendenti!!!!!! ma sei sempre più brava!! che goduria....mi adotti???

    RispondiElimina
  30. molto originale l'abbinamento fragole e asparagi sta bene non solo in fotografia ma anche in bocca specie con queste fantastiche rose :-)

    RispondiElimina
  31. la tua ricetta è una delizia.. sia per gli occhi e immagino anche per il palato!! è davvero una delizia, complimenti!!

    RispondiElimina