venerdì 27 aprile 2012

Tijgerbrood...un panino che ruggisce!!


Il mese scorso questi panini hanno spopolato tra i blog americani, da allora li ho in testa, poi per un motivo o per un altro non sono riuscita a farli, ma non volevo che rimanessero solo un file tra tanti, avevo proprio voglia di provare...l'interno morbido, l'esterno croccante, la "glassatura", questo aspetto un po preistorico che hanno una volta cotti...la curiosità era proprio troppa e quindi eccoli qui! E' un pane proveniente dall'Olanda, adottato dagli americani e conosciuto come "Dutch Crunch" è un pane perfetto per i sandwich perchè come vi dicevo a dispetto della crosta molto croccante, l'interno è morbidissimo, io ho leggermente modificato la ricetta originale ( presa dal libro "The bread Bible"  ) e invece di fare un panino al latte, ho sostituito parte della quantità di latte appunto con della panna acida e ho usato una farina di riso integrale per la "glassa"...ma vediamolo meglio :)




Tijgerbrood o Dutch crunch bread

Ingredienti: per 6 panini
1 cucchiaio di lievito di birra disidratato
1/4 di tazza di acqua tiepida
3/4 di cup di panna acida a temperatura ambiente
1/4 di cup di latte intero tiepido
1 cucchiaio di zucchero
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaio raso di sale
3 cup di farina 0
per la "glassa":
1/4 cup di acqua tiepida
1 cucchiaino di lievito di birra disidratato
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di olio evo
un pizzico di sale
3/4 di cup di farina di riso ( io integrale )


Preparazione:
Cominciamo attivando il lievito...nella campana della planetaria ( o cucchiaio di legno e olio di gomito ) mettete il latte, la panna acida, l'acqua, lo zucchero e il lievito, mescolate bene e fate sciogliere il lievito, lasciate riposare questo miscuglio per circa 10 minuti, o fino a che non diventa leggermente gonfio. Setacciate la farina. Aggiungete al miscuglio nella campana anche l'olio e 2 tazze di farina, azionate a velocità bassa e lasciate incorporare, sciogliete il sale in un cucchiaio di acqua, aggiungetelo all'impasto insieme al resto della farina, lasciate lavorare fino ad ottenere un impasto morbido, ma non appiccicoso...lasciatelo lievitare fino a raddoppio in una ciotola leggermente unta. Riprendete l'impasto ben lievitato e dividetelo in 6 pezzi...possibilmente tutti uguali :)...formate delle palline, chiudendo bene sul fondo e mettetele su una teglia ricoperta di carta forno, coprite con un canovaccio e lasciate riposare per circa 20 minuti. Preriscaldate il forno a 200°. Prepariamo adesso la glassa, mescolando bene insieme tutti gli ingredienti, otterrete una consistenza simile alla ghiaccia per le decorazioni, deve essere piuttosto densa...cioè deve colare, ma molto lentamente, non deve svenire per intenderci...ora ricoprite facendo cadere la "glassa" da un cucchiaio, ogni panino, assicurandovi che ne sia ben ricoperto...infornate per circa 20- 25 minuti...vedrete che la glassa formerà delle crepe, degli strappi...deve farlo :) lasciateli raffreddare su una gratella e farciteli come più vi piace...il mio per esempio era farcito con...
uova sode
salame sloveno Pik ( tipo ungherese )
lattuga
Asiago
cren + maionese
qualche goccia di tabasco




p.s. per tutti quelli che stanno già sbuffando per le misure in cup, vi ricordo che qui su in alto c'è una pratica tabella per le conversioni :)

29 commenti:

  1. quella "voragine" che si crea sopra mi ispira tantissimo!!! <3 E le misure in cup mi piacciono e cerco di abituarmici, quindi ben vengano! :)))

    RispondiElimina
  2. caspita mi piace un sacco la glassatura!

    RispondiElimina
  3. dei panini davvero interessante e a dirla tutta anche il ripieno e molto interessante ...
    lia

    RispondiElimina
  4. Ma sai che anche io è da un mese che lo vedo girare fra Pinterest e foodgawker e lo trovo sempre più irresistibile? Se stata eccezionale e le tue foto parlano!

    RispondiElimina
  5. ruggisce???allora va provato!!!

    RispondiElimina
  6. Ma sai che quasi quasi li rifaccio senza glutine? ;)

    RispondiElimina
  7. foto splendide, mangerei quelle ;-)

    RispondiElimina
  8. non avevo mai sentito parlare di questo pane!! bellissimo!! poi se è croccante è come piace a me!! ma dove le scovi tutte queste cose?? :)

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia greta croccanti fuori morbidi dentro il top praticamente e poi è vero a forma un po preistorica da l'idea di un pane rustico ma innovativo!!baci,imma

    RispondiElimina
  10. è proprio l'ora della merenda.. te ne rubo uno!! buon we

    RispondiElimina
  11. fameeeeeeee!!! mai visto dei panini così invitanti :)))
    la "glassa" è geniale, assolutamente da provare.
    roarrrrrrrr

    RispondiElimina
  12. Mi fanno una gooooola!!!! Peccato ho finito la panna acida altrimenti mi mettevo subitissimo all'opera ma sicuramente in questi giorni mi metto all'opera.....non vedo l'ora.

    RispondiElimina
  13. Wow! mai visto un panino così...e questa glassa sopra..bellissima! Foto meravigliose complimenti! Buon week end!

    RispondiElimina
  14. ...e se li provassi con il lievito naturale?....sono davvero spettacolari! Che fame!

    RispondiElimina
  15. A quest'ora o svengo o mordo qualcosa, o qualcuno, comunque una ricetta da provare a brevissimo!!

    buon we

    loredana

    RispondiElimina
  16. Ben vengano le conversioni perché è mia intenzione rifarli questi panini, la glassatura mi piace troppo! Buon we, ci sei ad Alba? Bacio

    RispondiElimina
  17. MERAVIGLIA delle meraviglie!! ora devo andare a lavoro... che dici?? ci starebbe bene come merendina?? ahahahaha te possinooo

    RispondiElimina
  18. woww che bello!! davvero invitante e la "glassa" non l'avevo mai sentita per il pane ma mi ispira davvero tanto!! :)

    RispondiElimina
  19. e chi si lamenta delle cup??? io mi disoero perche' ancora mi chiedo come fai a passere ore a lavoro e poi produrre queste cosine strabilianti!!!! ma la notte dormi???? e s e sì mi riveli il tuo segreto???

    RispondiElimina
  20. Ora hai incuriosito anche me!!! La glassa è molto particolare.
    Se poi lo vedo farcito come il tuo in foto la voglia si scatena a mille!!!
    Vediamo cosa riuscirà a tirare fuori la mia macchina del pane!!
    Bacioni.

    RispondiElimina
  21. mamma mia me li sto già gustando accompagnati da un bel birrino freddo! Davvero complimenti. Se ti va passa anche da noi!

    RispondiElimina
  22. panini davvero splendidi e particolari... mi segno la ricetta perché sono assolutamente da sperimentare!
    Buon weekend
    Tiziana

    RispondiElimina
  23. Che fame che mi hai fatto venire! ^_^
    Buon weekend

    RispondiElimina
  24. che crosticina particolare....baci.

    RispondiElimina
  25. Bhè, che dire...sono fantastici questi panini e imbottiti mettono una voglia d'assaggio istantanea...buon we, ciao.

    RispondiElimina
  26. è tanto che non faccio un giro in USA li avevo persi, ma che buoni! grazie Greta! :)

    RispondiElimina
  27. Ma che belli, mi hai proprio incuriositi! Son davvero da provare!!! Ti son venuti bene! Ti ruberei il primo così ben farcito!!!

    RispondiElimina
  28. Quanto mi mancava leggere un tuo post ^_^ E' sempre un piacere...spieghi alla perfezione ogni dettaglio e come al solito le tue foto sono da urlo!

    RispondiElimina
  29. Ecco ora voglio un panino al salame! Quel pane e' bellissimo!

    RispondiElimina