venerdì 3 febbraio 2012

"Insoliti" spaghetti con i broccoli arriminati


Ultimamente ho comprato un po di libri di cucina, era un po che non ne prendevo più, troppe patinature e poca cucina, troppe ricette già viste e soprattutto mal raccontate, con una scrittura frettolosa, di cucina o di narrativa il libro deve essere un piacere, almeno per me, altrimenti con il mondo intero a disposizione su internet il libro non ha ragione di esistere...comunque a parte queste mie considerazioni personali, dicevo che ho riscoperto il piacere di comprare dei libri senze esserne annoiata già dalla prima pagina...tra questi c'è un libro sulle ricette tradizionali siciliane ( "La cucina siciliana" Guido Tommasi editore ), senza troppi fronzoli, diretto, attento...mi piace insomma, l'ho già letto e sfogliato più di una volta, proprio l'altro giorno mi è capitato di nuovo tra le mani e sfogliando all'improvviso ha preso corpo la ricetta di oggi...cavolfiore, zafferano, uvetta e...panettone!


Spaghetti con i broccoli arriminati alla mia maniera 

Ingredienti:
300g di spaghetti
1/2 cavolfiore 
1/2 cipolla rossa
1 spicchio d'aglio
un pizzico di stimmi di zafferano
1 cucchiaio di uvetta
1 fetta di panettone Loison al mandarino
1 cucchiaio di colatura di alici
1 cucchiaio di aceto di vino bianco
olio extravergine




Preparazione:
Cominciamo dal cavolfiore che va lavato e ridotto in cimette, io conservo sempre il gambo, lo uso nelle minestre opportunamente pulito. Mettete a bagno l'uvetta in acqua tiepida. In una pentola mettete a bollire dell'acqua, aggiungete una presa di sale e l'aceto, appena raggiunge l'ebollizione cuocete le cimette di cavolfiore per qualche minuto, fino a che non siano cotte, ma ancora ben al dente, scolatele e tenetele da parte. In una padella con un filo d'olio fate sudare la cipolla tritata fine con un pizzico di sale, aggiungete anche l'aglio, lo zafferano e un mestolo di acqua di cottura del cavolfiore, aggiungete anche le cimette cotte, e lasciate su fuoco molto basso. Scaldate una padella senza grassi, sbriciolate il panettone e fatelo tostare in padella, tenetelo da parte. Nel frattempo cuocete la pasta, nella stessa acqua di cottura del cavolfiore, tiratela sù molto al dente e trasferitela nella padela con le cimette, su fuoco allegro e finite la cottura in padella, aggiungendo la colatura, l'uvetta strizzata e ancora acqua di cottura fino a che non raggiungete la vostra cottura perfetta...vi toccherà assaggiare spesso ;) Spegnete il fuoco, spolverate con il panettone tostato e arriminate! Non vi resta che impiattare e godervela!



Con questa ricetta partecipo al contest di Cinzia di Essenza in Cucina 


35 commenti:

  1. Io il panettone non lo mangio mai, ma in un piatto di pasta lo assaggerei volentierissimo !
    A proposito di libri di cucina, ieri è iniziato il mio giweaway proprio sui libri, se ti va di partecipare !
    Buona giornata

    RispondiElimina
  2. buonissimi. bellissime foto...

    RispondiElimina
  3. Complimentoni very original! Bacioni e buon WE!

    RispondiElimina
  4. con il panettone mi incuriosisce proprio!!! ;)

    RispondiElimina
  5. ma che bella rivisitazione! Aceto a parte, anche io in genere la faccio così. Adesso mi tocca aspettare il prossim Natale per provare ad unirci un pò di panettone!!!

    RispondiElimina
  6. Greta... che fulmine!! Una ricetta molto bella, interessante anche per gli abbinamenti (in effetti il panettone l'ho già visto nel salato..)
    Ti ringrazio per la ricetta e la partecipazione, però siccome la ricezione ufficiale inizia il 5, ho tolto il tuo commento, e ti chiedo di rilasciarmelo dal 5, dopodomani.. :)
    GRAZIE INFINITE! un bacione

    RispondiElimina
  7. Quel libro dei Calycanthus è favoloso! E come hai ragione quando dici che molti libri di cucina odierni sono tutta patinatura! Io ne ho preso uno su amazon che oltre a farmi rimanere a bocca aperta per le foto calde e familiari, mi lascia a bocca asciutta dal punto di vista delle ricette...L'uovo al tegamino infatti credevo di averlo appreso da tempo...
    Passando al primo ti dico che mi piace da matti. Tempo fa anche io avevo fatto degli spaghetti agrodolci con briciole croccanti simili a queste tue di panettone per la presenza dell'uvetta e devo dire che conquistò anche la cavia! Ottima idea quella di profumare il tutto con lo zafferano! Un valido spunto per un pranzetto veloce e saporito! Un bacione

    RispondiElimina
  8. Un piatto greta di quelli decisi e saporiti e il tuo è fatto proprio a regola d'arte!!1bacioni,Imma

    RispondiElimina
  9. Ma che bel piatto, il panettone con il salato l'ho già sperimentato e mi è piaciuto molto. Lo proverò sicuramente anche con la pasta! Ciao.

    RispondiElimina
  10. oggi è san biagio quindi è d'obbligo un po' di panettone :)

    RispondiElimina
  11. questa mi mancava proprio,complimenti, ottimo piatto

    RispondiElimina
  12. Quel libro mi ispira un sacco e se ha ricette come questa lo dovrei amare molto.
    Un ottimo piatto di spaghetti, complimenti
    un abbraccio e buon we
    ps. posso chiederti dove hai trovato quei piatti? Ne cerco di simili da tempo e non sono mai riuscita a trovarli.. :) grazie

    RispondiElimina
  13. Anche io di tanto in tanto mi lascio tentare dai libri che trovo in giro...un piatto che attira molto l'occhio, l'uvetta non mi piace a dire la verità ed infondo non l'ho mai mangiata con un primo, ma sicuramente ha un aspetto invitantissimo.

    RispondiElimina
  14. Come concordo, ormai i libri di cucina sembrano una sfilza delle stesse ricette, senza anima, senza calore.
    Questo primo mi piace molto e il tocco del panettone ovviamente mi lascia ancora di più il desiderio di assaggiarlo!

    RispondiElimina
  15. wooooooooooow che delizia! complimenti, un bacio :)
    ps: ho realizzato un nuovo concorso "Fashion Food": in premio 100 euro di shopping! Ti aspetto :)

    RispondiElimina
  16. Mi intriga assai il panettone negli spaghetti! ...
    I Calycanthus sono proprio bravi, io ho preso il loro "Torte di mele" e ne sono rimasta affascinata!

    RispondiElimina
  17. vero vero anzi verissimo!! molti libri sono solo belli ma poveri di contenuto, come le persone talvolta no?!! questi spaghetti sono insoliti si, ma devono essere di un buonooooooo

    RispondiElimina
  18. Ottimi questi spaghetti!Passa nel mio blog,c'è un premio per te!
    Vera

    RispondiElimina
  19. Perchè non ho il panettone altrimenti ci proverei, è da un po' che l'idea di usare un dolce per il salato mi stuzzica... foto incantevoli :)

    RispondiElimina
  20. strepitosi! mannaggia bastava un filetto di alici sott'olio o sotto sale magari al posto della colatura (che adoro comunque) ed erano perfetti per UN'ACCIUGA AL GIORNO, se ci ripensi..... :-))
    Cristina

    RispondiElimina
  21. Devo provare a fare questi broccoli arriminati. Spuntano qua e la per la rete e sono tutti buonissimi! Il tuo tocco con il panettone li rende davvero originali!

    RispondiElimina
  22. Spettacolo, Greta!! Hai sangue siciliano nelle vene :)

    RispondiElimina
  23. che ricetta originale greta, è fantastica! un bacione e buon we....

    RispondiElimina
  24. Una ricetta classicissima, rivisitata in maniera straordinariamente moderna! Brava, as usual!

    RispondiElimina
  25. brava Greta! una rivisitazione ad hoc :)

    RispondiElimina
  26. Io ti trovo come i libri di cucina che piacciono a te... mai scontata e sempre originale ed è sempre un ASSOLUTO piacere leggerti !!! Sei fantastica , Greta ^__^

    RispondiElimina
  27. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  28. Ciao Greta, ho letto la tua mail... guarda, se vuoi farne anche un altro, di questi capolavori, sono felicissima!! ;) ma intanto tengo questa, "chè l'è perfetta!" grazie un bacione!

    RispondiElimina
  29. Mi incuriosisce molto questo piatto, sopratutto l'abbinamento dei sapori del cavolfiori e del panettone.
    Grazie per il consiglio libro. Anche io non ne compro da tempo perchè li trovo tutti uguali oramai.

    RispondiElimina
  30. Hai ragione da vendere per quanto riguarda alcuni libri di cucina,moolto belli ma in quanto a praticità a volte non sono all'altezza delle aspettative.
    Questi spaghetti sono eccezionali, mi piace la presenza della cipolla rossa che aggiunge forza al piatto. Bravissima!

    RispondiElimina
  31. Ti ho appena scoperta...e mi sono aggiunta! il tuo piatto è stupendo, proprio color oro! Complimenti!!

    RispondiElimina
  32. non mi sorprenderei se vincessi tu, questa ricetta è splendida!
    io amo i contrasti...
    bravissima!
    e che belle foto!

    RispondiElimina
  33. Complimenti! Mi piace molto questo piatto! Io, invece, il panettone con il salato ancora non l'ho mai assaggiato... e devo dire che mi incuriosisce parecchio!
    Un bacio, Bucci

    RispondiElimina