mercoledì 25 gennaio 2012

Tagliatelle alla "milanese"...ovvero secondo esperimento di MTC


Eccoci qui ancora con la sfoglia tirata a mano, le tagliatelle precedenti erano colorate e delicate, avevano i colori dell'estate e gli ingredienti dell'inverno, stavolta invece i colori e i sapori sono quelli tipici di una fredda giornata d'inverno, magari fuori è nuvoloso, sulle finestre c'è un po di condensa, le pentole borbottano sul fuoco per ore e il profumo invade il vicinato...nel mio caso per fortuna perchè sotto casa mia hanno aperto un ristorante cinese e una pizzeria e vi assicuro che è cosa ben diversa andare a mangiarci ogni tanto dall'essere invasi dai vapori delle loro cappe!! Questo per dare al mio cucinare una scusa in più, io devo fare profumi! ;) Dicevo delle lunghe cotture e anche se so che moooolti di voi saranno presi da sgomento al solo leggere la parola ossobuco, io volevo riconciliarmi con la tradizione e unire un gesto così tradizionale e antico come quello del tirare la sfoglia a mano, con una ricetta altrettando tradizionale come gli ossobuchi alla milanese, il risultato...il risultato è che io vi consiglio di provare a rifarlo, magari proprio in una giornata uggiosa :)


Tagliatelle allo zafferano con ossobuchi alla milanese

Ingredienti:
per la pasta:
200g di farina
2 uova intere
1 pizzico di sale
1 piccico di zafferano
per l'ossobuco:
4 fette di ossobuco alte più o meno due dita
1 cipolla
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
brodo di carne ( niente dadi o insaporitori please )
2 cucchiai di farina
1 noce di burro
per la gremolata:
1 mazzetto di prezzemolo
buccia di 1/2 lime ( o di limone )
1/2 spicchio d'aglio ( io non l'ho messo )



Preparazione:
Si comincia naturalmente dalla pasta che ha bisogno di seccare, per ulteriori lumi vi rimando al mio vecchio post o al post di Alessandra. Passiamo alla carne adesso, partite sempre da carne a temperatura ambiente, pulite bene le fette di ossobuco dal grasso esterno, altrimenti in cottura si arricceranno,  infarinatele e rosolatele in una padella con una noce di burro e un filo d'olio fino a che non formeranno una golosissima crosticina da entrambe i lati, quindi toglietele dalla padella e tenete in caldo, nella stessa padella, ma abassando la fiamma al minimo, mettete a sudare la cipolla tritata insieme ad un pizzico di sale e ad un goccio di brodo, fino a che non diventa traslucida, alzate di nuovo la fiamma, rimettete la carne in padella e sfumate con il vino, lasciate evaporare tutto l'alcool, quindi aggiungete un paio di mestoli di brodo caldo in cui avrete fatto sciogliere il concentrato di pomodoro, incoperchiate abassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere per circa 1 ora e mezza, o fino a che la carne non diventa tenera e si stacca dall'osso, aggiustate di sale e lasciate in caldo. Prepariamo la gremolata tritando insieme il prezzemolo con l'aglio e la buccia di lime...(io non ho messo aglio, a noi non piace crudo), cospargere questo trito sulla carne, coprite e lasciate ancora in caldo. Non resta che cuocere le tagliatelle e condirle con il sugo degli ossobuchi accompagnandole con dei pezzi di carne...io naturalmente per facilitare i commensali ho eliminato l'osso centrale.


Con questa ricetta partecipo all' MT Challenge di gennaio


28 commenti:

  1. No, il cinese sotto casa non si può!!!Povera!!!Hai tutta la mia comprensione! Riguardo questo piatto di pasta invece ti dico che smuove un sano appetito di cose salate anche a quest'ora!!! Io adoro gli ossobuchi(come mai dici che qualcuno sarà preso dallo sgomento leggendo questa parola?!) e il risotto alla milanese con gli ossobuchi con la gremolata l'ho mangiato da Tery! E' qualcosa di meraviglioso! E la tua idea di trasformare il piatto di riso in un piatto di tagliatelle è come sempre geniale! Alla prossima giornata uggiosa ci ritroviamo per pranzo :)! Un bacio

    RispondiElimina
  2. Io con gli ossi buchi ho un rapporto particolare, Amore/odio.
    Questo perchè adoro il loro sapore ma sinceramnte (non arrabbiatevi) mi fa un pò senso mangiarli così...
    Quindi approvo a pieno questo sughetto perchè potrei benissimo godermi le tagliatelle nel loro magico sapore e donare i piccoli ossi buchi al mio caro Principe che da vero Milanese ne va matto! :)) Buona giornata mia cara!!

    RispondiElimina
  3. Mamma mia che piatto e che elaborazione una ricetta sensazionale e ricca di gusto!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  4. fantastiche queste tagliatelle...proprio wuelle che piacciono a me!!! un bel piattone me lo gusterei volentieri!

    RispondiElimina
  5. ma che bontà... complimenti!

    RispondiElimina
  6. Io da milanese acquisita appoggio completamente l'abbinamento e, non solo, il piatto mi ispira tantissimo!!!
    Bellissima idea! :DD

    RispondiElimina
  7. Un piatto bellissimo, anche se putroppo qui niente ossobuchi...solo cinesi :-(

    RispondiElimina
  8. Il sugho è fantastico e quelle tagliatelle lo calzano perfettamente...questo è un bel colpo...ciao.

    RispondiElimina
  9. Da milanese DOCG approvo senza riserve l'abbinamento!!!!! Io voto a favore.
    Nora

    RispondiElimina
  10. Abbinamento favoloso!!!!!!!!!!!!
    Buona giornata!!

    RispondiElimina
  11. Senza parole! Bravissima e grazie
    Dani

    RispondiElimina
  12. Per questo secondo piatto il mio lui farebbe follie! :)
    Io le farei per le tue tagliatelle stratosferiche! :)

    RispondiElimina
  13. Anche se sono calabra approvo pienamente. Non mi fa affatto senso...anzi, me lo magnerebbi subito me lo magnerebbi! Specialmente oggi che sono solo con un piatto di broccoli bolliti con un pò d'olio...e non sono malata! Mi autoinvito Greta, è rimasta qualcosina? :)
    Per quanto riguarda il giapponese...no comment! Io non riesco proprio ad immaginare d'andare a sedermi in questi ristoranti, ho una chiusura mentale. E il mio ragazzo, che ce l'ha sotto casa, ci va quasi ogni settimana...come faccio a redeguirlo?!?

    RispondiElimina
  14. che bel piatto!!!!!!!!! io adoro l'osso buco... davvero una bella accoppiata!!!

    RispondiElimina
  15. Le tagliatelle allo zafferano le provo sicuro....l'ossobuco però no, proprio non mi piace...ma troverò il modo di sostituirlo con dello stufato magari

    RispondiElimina
  16. idea strepitosa, tagliatelle alla milanese, zafferano e ossobuco, grande!!
    Cris

    RispondiElimina
  17. A parte la bellezza delle tagliatelle fatte a manoo mi piace tantissimo l'abbinamento che hai fatto con gli ossibuchi! Davvero un piatto favoloso!!! Baci

    RispondiElimina
  18. senti socia, ma io continuo a chiedermi il perchè di queste ricette divorate senza la mia onorevole presenza!! non ti vergogni??? :-P l'ossobuco l'ho mangiato scorsa settimana ma con il riso!! alla milanese!! che banale eh! mica come te che me fai vedè ste cose che fanno venire la bauscia(milanese doc!!) ahahha..

    RispondiElimina
  19. Mi credi se ti dico che non ho mai mangiato l'ossobuco??? Non per qualche motivo in particolare, semplicemente per pigrizia forse :-P L'aspetto è invitantissimo...mi sa che dovrei provarci una buona volta :-)

    RispondiElimina
  20. E ancora una volta mi stupisci, le tagliatelle alla milanese sono un'idea geniale!

    RispondiElimina
  21. Tagliatelle anche questa volta perfette... Condimento cha approvo al 1000%
    Bravissima Greta! E grazie per questo bis... ;-)

    RispondiElimina
  22. E io ti dico che il sughetto dell'ossobuco è la morte della tagliatella. E' assolutamente perfetto, io faccio la ola: per un piatto così, mio marito potrebbe richiedermi la mano. Strepitoso (sei grandiosa come sempre).
    Ti abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  23. Io gli ossibuchi li adoro, ma non avrei mai pensato di abbinarli alle tagliatelle: due tradizioni che si sposano alla perfezione, complimenti per la trovata!!!
    Devo aspettare un tris? :-9

    RispondiElimina
  24. ottimo piatto e di grande effetto! Bellissime anche le foto!

    RispondiElimina
  25. uhhh che fame, semplicemente perfette

    RispondiElimina
  26. Tra le varie versioni che ho visto in questi giorni questa è sicuramente quella che mi piace di più, geniale la trasposizione di un classico milanese in formato tagliatella! Splendide anche le foto. Un bacione.

    RispondiElimina
  27. l'ossobuco effetivamente è tipico milanese, mi piace questa tua versione con la pasta invece che con il riso :-)

    RispondiElimina
  28. ma allora????? ci vuoi tutte fuori??? anche il secondo piatto??? dillo che vuoi stravicere tu!!!...:DDD......belle buone e profumate!!!

    RispondiElimina