venerdì 23 dicembre 2011

Povitica...ma mediterranea per augurarvi buon Natale


Il povitica è un pane Sloveno, tradizionalmente dolce e riempito con un filling a base di mandorle ridotte in una pasta, speziata con cannella e altri tipi di spezie, è il dolce delle feste, delle grandi occasioni, è un dolce servito sulle tavole di Natale, proprio per buon augurio...e allora, sempre con le mie variazioni, io ve lo presento per augurare a tutti uno splendido Natale.



Povitica mediterraneo

Ingredienti:
per attivare il lievito:
1/2 cucchiaino di zucchero
1 pizzico di farina
2 cucchiai di acqua ( circa 30g ) tiepida
1 1/2 cucchiaino di lievito disidratato ( 4g )
per l'impasto:
120ml di latte intero
40g di zucchero
1 uovo grande
1 cucchiaino di sale raso
1 cucchiaio di burro ( 30g )
300g di farina
per il filling:
pomodori secchi sott'olio
1/2 cucchiaino di timo
1/2 cucchiaino di maggiorana
1/2 cucchiaino di rosmarino
15 olive bianche di Gaeta ( vanno bene anche verdi )
1/2 cucchiaino di peperoncino Garofalo

Preparazione:
Cominciamo attivando il lievito...per cui in una ciotolina mettete il lievito, lo zucchero e il pizzico di farina, stemperate il tutto con i due cucchiai di acqua e lasciate riposare fino a che non comparirà uno strato di bollicine sulla superficie. Scaldate il latte in un pentolino, facendo attenzione a che non si formi la pellicina sulla superficie, non deve bollire, ma deve comunque esere caldo, scioglieteci il burro, quindi aggiungete anche lo zucchero e il sale, appena intiepidisce aggiungete anche l'uovo, mescolate bene e trasferite nella campana della planetaria ( o continuate con cucchiaio di legno e ciotola capiente ). Con il gancio a foglia cominciate ad aggiungere poca farina per volta, sempre mescolando, potrebbe non servirvi tutta la farina indicata...così come potrebbe servirvene ancora, dipende molto dal tipo di farina che usate...una volta incorporata tutta la farina montate il gancio ad uncino e lasciate impastare per ameno 10 minuti...l'impasto deve essere morbido, ma non appiccicoso, aggiungete ancora poca farina per volta fino a che non vedrete che l'impasto pulisce i lati della ciotola. Trasferite l'impasto in una ciotola leggermente unta d'olio, copritelo con un canovaccio e lasciatelo lievitare per almeno 90 minuti, o fino al raddoppio del suo volume...prepariamo intanto il filling...denocciolate le olive, tagliate a pezzi i pomodori secchi, aggiungete tute le spezie e frullate bene il tutto fino ad ottenere una pasta spalmabile, aiutatevi con un filo d'olio se fosse necessario. Riprendiamo l'impasto e stendiamolo molto sottile...piu sottile lo stenderete, più strati avrà...qui si procede come per uno strudel...quindi panno pulito e spolverato di farina, su cui si stende la pasta, io ho un piano da lavoro su cui posso facilmente lavorare, quindi ho eliminato sia il panno che la farina...dicevo stendete la pasta in un rettangolo sottile, spalmate uniformemente la "pasta" di pomodori secchi lasciando libero un bordo di un centimetro su tutti i lati e adesso partendo da un lato corto cominciate ad arrotolare la pasta su se stessa, arrivando alla metà, fate la stessa cosa dall'altro lato...otterrete quindi due "rotoli" attaccati, prendete le estremità dei rotoli e piegateli a metà, congiungendo quindi le 4 estremità ( spero di essermi spiegata ), disponete questa "U" in uno stampo da plumcake e lasciate riposare di nuovo per almeno un'ora. Non vi resta che cuocere in forno già caldo a 160° per circa 50 minuti, controllate dopo circa mezz'ora, se la superficie sta colorando in fretta, copritelo con un foglio di alluminio e portate a cottura. Una volta fruoi dal forno lasciatelo raffreddare bene su una gratella. Volendo potete lucidare con dell'albume la superficie pima di infornare.

27 commenti:

  1. Wow! Mi hai lasciato senza parole!
    Una però ancora ce l'ho: BUON NATALE! :*

    RispondiElimina
  2. no basta, non commento più le tue meraviglie! :P
    Ti faccio solo di nuovo gli auguri! :-)

    RispondiElimina
  3. Bellissimo Greta mi lasci come sempre senza parole meravigliosa questa preparazione e meravigliosa tu!!!!Tanti auguri ancora,Imma

    RispondiElimina
  4. wow che bella versione alternativa!

    RispondiElimina
  5. Auguri di vero cuore per un sereno natale.

    RispondiElimina
  6. Deve essere buonissimo ma sicuramente e' anche bellissimo da vedere....mooooolto scenografico cosi' arrotolato.
    Tantissimi auguri Greta a te e a tutta la famiglia
    elena

    RispondiElimina
  7. Che profumino questo pane...si sente fino a qui :-P Amorino...ti auguro dal più profondo del cuore un Felicissimo Natale ricco di cose belle per te e tutta la tua famiglia ^_^ Un bacione pienissimo di affetto ;-)

    RispondiElimina
  8. Che bello!!!!!!!!!!!!
    Ti auguro un felice e sereno Natale!!!!!
    Baci

    RispondiElimina
  9. Che bella ricettina:)
    Buon natale Greta;)

    RispondiElimina
  10. Bravissima cara e auguroni di Buon Natale e buone feste! Un bacione.

    RispondiElimina
  11. Auguri di un serno Natale colmo di tante , tantissime gioie!
    Un abbraccio e auguri di cuore
    loredana

    RispondiElimina
  12. Vabbè questo pane è praticamente meraviglioso e anche in versione dolce mi conquisterebbe al primo boccone! Un bacione grande e tanti auguri a te e a tutta la tua famiglia!

    RispondiElimina
  13. come sempre sei un pozzo di idee meraviglioso....buon natale greta

    RispondiElimina
  14. Auguri di un buonissimo Natale, Greta, ed un abbraccio!

    RispondiElimina
  15. oh ma che bello vedere i piatti delle tradizioni estere anche! bravissima! sento il profumo speziatooooooooooooooooooooooo fino a qui!!! Un sincerissimo Merry Christmas a te e ai tuoi cari!

    RispondiElimina
  16. Bellissimo ! pensa che non l'ho mai assaggiato eppure la Slovenia è a un tiro di schioppo! tantissimi auguri cara Greta, passa delle felici festività, un abbraccio...

    RispondiElimina
  17. Una ricetta nuova per me ma molto invitante!Auguri e buone feste!

    RispondiElimina
  18. ohh dai che forse riesco a commentare stasera!! chissà tu dove stai?? magari stai ancora finendo il pranzo di Natale?? naaaaa altrimenti mi diventi una balenottera! che bello da vedere questo pane!! sono sicura che è anche buono!! che fo?? ce provo?? :-P

    RispondiElimina
  19. questa ricetta la conosco bene è buonissima, consiglio a tutti di provarlo, ne approfitto anche per farti gli auguri di buon anno 2012

    RispondiElimina
  20. Tantissimi dolci auguri anche a te cara! :-) Sul mio blog ci sei anche tu oggi! Ho fatto il trenino con la ricetta dei tuoi sugar cookies! Perfetto!!!! Spero ti faccia piacere! Un bacione!

    RispondiElimina
  21. Questo pane deve essere davvero molto buono e tra l' altro anche molto bello a vedersi...Approfitto ora per farti i miei puù cari auguri per un sereno 2012!! Un bacione...

    RispondiElimina
  22. mmmH! Oggi blogger passa il tempo a rubarmi i commenti...Volevo dirti che il tuo dolce è veramente bello e ricco di significati, che brava :-)
    Ah! Non mi ricordo se ti ho detto che c'è stato il secondo sorteggio...
    Un abbraccio
    Buon anno!

    RispondiElimina
  23. passo per augurarti un felicissimo e sereno anno nuovo!

    RispondiElimina
  24. Auguri per uno splendido 2012!

    RispondiElimina
  25. Che bello questo pane Greta, molto scenografico! Ti lascio un abbraccio stretto e tanti tantissimi auguri di Buon Anno, che possa regalarci tante belle sorprese e tanta serenità! ^___ ^ Any

    RispondiElimina
  26. Un pane veramente magnifico, mi è sembrato proprio buonissimo. Complimenti!

    RispondiElimina