venerdì 4 novembre 2011

Pull-apart rolls...la mia nuova ossessione!!


Sono in ritardo, ho saltato il post di mercoledì e stavo per saltare anche quello di oggi...perchè?? Perchè sono riuscita a perdere il carcabatterie della mia Canon, l'ho cercato ovunque, ma avrà deciso di scappare, perchè non c'è stato verso di ritrovarlo...allora ho dovuto ripiegare sulla macchinetta di quell'orso di mio marito, che però è un cavallo pazzo, non rieso ad addomesticarla, metto un'impostazione e lei continua a fare come gli pare, quindi le foto sono un po così...da rodeo...ma da rodeo non è sicuramente il pane di oggi, che non vedevo l'ora di fotografare...almeno poi me lo posso mangiare!! Continua la mia ossessione con i pull-apart, questa volta però invece di essere palline di impasto, sono dei rolls, niente olio nè burro di troppo, morbidissimo, profumato, veramente fantastico...la ricetta originale è di Martha Stewart, io l'ho modificata leggermente, anche in corso d'opera, mi ci è voluta più farina di quanta segnata nella ricetta originale, per cui vi lascio la ricetta che ho fatto io, solo perchè sono sicura della riuscita.



Pull-apart rolls alle cipolle caramellate

Ingredienti:
90g di burro morbido + un paio di cucchiai per spennellare
25g di lievito di birra ( o 1 bustina di lievito disidratato )
1 cucchiaio di zucchero
2 cucchiai di acqua tiepida
3/4 cup di buttermilk ( se non lo trovate misurate 3/4 di cup di latte intero e aggiungeteci 1 cucchiaio di succo di limone, lasciate inacidire per 30 minuti )
1 uovo grande
3 cup  di farina ( ma tenete vicino il sacchetto )
2 cucchiaini di sale
noce moscata
6 cipolle rosse 
2 cucchiai di zucchero di canna
2 cucchiai di aceto di mele
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
pepe nero, sale

Preparazione:
Cominciamo subito dall'impasto che dovrà lievitare e nel mio caso ho cominciato proprio dal buttermilk, io non lo trovo qui da me, quindi me lo faccio!! Una volta inacidito il latte compariranno tanti grumi, dategli una mescolatina e siamo pronti a cominciare, nella campana del robot mettiamo la farina, il sale e facciamo il classico buco. In una ciotola capiente mescoliamo il buttermilk con l'uovo, e il lievito sciolto nei due cucchiai d'acqua, azioniamo il robot con il gancio ad uncino e aggiungiamo poco per volta  il contenuto della ciotola, appena l'avrà assorbito tutto cominciamo ad incorporare il burro morbido un pezzetto alla volta, aumentiamo la velocità e lasciamo che il gancio lavori per almeno 10 minuti, a questo punto dovreste ottenere un impasto molto morbido, ma non appiccicoso, tiratelo fuori dalla campana e lavoratelo altri 5 o 6 minuti a mano, ungete leggermente una ciotola grande e mettete l'impasto a lievitare coperto da un panno pulito fino al raddoppio del suo volume, ci vorrà circa un'ora. Mentre l'impasto è lì che cresce pensiamo alle cipolle, che vanno sbucciate, pulite e tagliate alla julienne, piuttosto sottile...ora...se le vostre cipolle sono dolci sono pronte per la cottura, se invece sapete che le cipolle sono un po forti lasciatele a bagno in una soluzione di acqua e aceto per almeno 30 minuti. Ungete una padella ampia con un filo d'olio, appena prende calore aggiungete le cipolle, un pizzico di sale e lo zucchero di canna, lasciate caramellare e bagnate con l'aceto, abbassate la fiamma e lasciate evaporare, tenete vicino una ciotola con dell'acqua possibilmente calda e bagnate le cipolle ogni volta che asciugano troppo, dovranno cuocere almeno 40 minuti, devono diventare morbide, fondenti, aggiustate di sale e pepe e profumate con della noce moscata, tenetele da parte, devono raffreddare. Riprendiamo l'impasto, sgonfiatelo e stendetelo con un matterello fino ad ottenere un rettangolo, distribuite sulla superficie le cipolle, cospargete con il parmigiano e cominciate ad arrotolare partendo dal lato lungo e cercando di chiudere bene il rotolo, a questo punto tagliate, con un coltello o con un tarocco, dei pezzi di rotolo alti più o meno un paio di centimetri e posizionateli nella teglia che avete scelto opportunamente imburrata, continuate così fino a finire tutto il rotolo...io ho usato una teglia rotonda da 26...coprite con un panno e lasciate lievitare nuovamente, ci vorranno 40 minuti, pennellatelo con del burro fuso e via in cottura. Questo pane va cotto in forno già caldo a 180° per 35/40 minuti...è buono mangiato anche freddo, ma servito tiepido sprigiona tutti i suoi profumi!

21 commenti:

  1. La foto è perfetta..se ti vuoi spaventare vieni a vedere le mie..e la ricetta mi piace davvero tanto..complimenti!!

    RispondiElimina
  2. Fame, fame, fame, fame..... può bastare a far capire che potrebbe essere anche la mia di ossessione???

    RispondiElimina
  3. ma che bontà e anche la foto a noi sembra decisamente ok ...
    Ciao Greta un bacione dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  4. Una bellissima ossessione la tua greta questi rolls mettono appetito solo a guardarli....prendo subito appunti!!!!bacionissimi,Imma

    RispondiElimina
  5. Gnam gnam a quest'ora mette una fame da provare quanto prima
    Ciaooo

    RispondiElimina
  6. Come mai penso che queste ossessioni possano essere pericolosamente contagiose???

    RispondiElimina
  7. Mi piace quest'ossessione!!! Te lo sei già mangiato tutto???? Un bacione, Chiara

    RispondiElimina
  8. non lamentarti sempre... povero marito... hahaha.. la foto è bellissima. è questo il pane che mi dicevi??? e me lo domandi pure??? certooooooooo che lo prendo... stampo e provo!! sai che ormai ho la gretite!! ahahhhah

    RispondiElimina
  9. strepitosi!!! ottima ossessione da condivedere con noi:-) Dessi

    RispondiElimina
  10. ma questo pane mi sta ispirando sempre di più!!! devo assolutamente provarlo!!! ;)

    RispondiElimina
  11. E non ci fidiamo ciecamente della tua ricetta....ho anche comprato da poco tutta la serie di cup ma non li ho ancora provati....ecco arrivato il momento!!!!

    RispondiElimina
  12. Una ricetta molto gustosa, complimenti ciao

    RispondiElimina
  13. deve essere golosissima questa ricetta, mi piacciono anche le foto, non essere troppo severa con te stessa, dai...un abbraccio e buon we...

    RispondiElimina
  14. Che languorino è una tentazioneee! Le foto sono stupende, stai tranquilla! Bacioni!

    RispondiElimina
  15. Io la chiamerei all'italiana la torta delle rose salata! Dev'essere qualcosa di divino e anche questo poi è molto finger! E spero che presto il tuo caricabatterie esca fuori ;-)! Un bacio e buon we!

    RispondiElimina
  16. Bene...se tu con una macchinetta da rodeo fai queste foto...io mi ritiro e chiudo il blog!!!! Ho una reflex semi professionale e faccio comunque foto da c..o!!!!! Mannaggia, ma sai che ti dico...e chissenefrega :-D L'importante è il risultato " in bocca" , gli occhi si accontentano! Bravissima, ricetta sfiziosa ;-)

    RispondiElimina
  17. Bellissime foto e bellissima preparazione!
    P.s. quando la classe non è acqua anche con una macchinetta si fa vedere il buon lavoro fatto! Speriamo ritrovi presto il carica batterie!

    RispondiElimina
  18. eccomi Greta... mi stavo perdendo qualcosa a non vedere il tuo blog ^^ bacione lu

    RispondiElimina
  19. l e foto vanno bene ancora meglio le ricette secondo questa mi piace molto, meglio assecondare me fisse del momento

    RispondiElimina