venerdì 18 febbraio 2011

Panna cotta all'arancia con gelatina di Campari


Senza fare troppi giri di parole con questa ricetta partecipo al contest de La Banda dei Broccoli 

e, siccome per me è una presentazione, volevo che fosse una ricetta quantomeno decente....e quindi giù ad arrovellarsi il cervello e lo so che mi ripeto, ma più pensavo meno riuscivo a mettere a fuoco qualcosa di mangiabile. Sta di fatto che comunque, trotterellando tra i corridoi del mio solito super, dove la frutta è piuttosto dozzinale, mi imbatto in un ingorgo davanti al banco dei salumi dove c'era in fila tutta la città...e forse anche qualche borgo limitrofo con un numeretto in mano, manco ci fosse bisogno di approvviggionamenti da bunker...sono stata costretta quindi a cambiare corridoio e a costeggiare i banchi della frutta, sistemati con minuziosa precisione, tanto che mi sembrava fosse cresciuta già dentro quelle cassette, eppure ogni tanto delle eccezioni esistono...nel regno del preconfezionato ho trovato delle arance tarocco siciliane non cerate con delle foglie belle verdi....profumatissime! I miei figli le hanno portate a merenda a scuola...e per loro libera scelta!! Qui ormai la cosa si faceva dura...l'ansia di prestazione si faceva sentire...e come dicevo ieri...quando meno te lo aspetti l'idea arriva! 


Panna cotta all'arancia con gelatina al Campari e scorzette caramellate

Per la panna cotta:
250ml di panna fresca
100ml di latte
100ml di succo d'arancia
4 cucchiai di zucchero
2 fogli di colla di pesce ( io ho usato la qualità oro )

Per la gelatina di Campari Soda:
200ml di Campari Soda
60ml di acqua
qualche goccia di succo di limone
1 cucchiaio colmo di zuchero
2 fogli di gelatina

Per le zest candite:
le zest di 1 arancia
2 cucchiai di zucchero + 1
2 cucchiai di acqua

Preparazione:
In un pentolino mettete a scaldare la panna con il latte, lo zucchero e il succo d'arancia, non deve arrivare ad ebollizione, quindi tenetelo d'occhio! Mettete a bagno in acqua molto fredda i fogli di gelatina, ci vorranno un paio di minuti, tempo durante il quale il composto di panna avrà anche il modo di intiepidirsi leggermente...anche perchè la gelatina non va sciolta in un liquido troppo caldo...comunque...una volta ammollata la gelatina va strizzata e amalgamata alla panna, versatela nei bicchierini e fatela arrivare a temperatura ambiente prima di farla riposare in frigorifero....ok piccolo trucchetto...io la metto a riposare nel congelatore, perchè essendo un dolce che va montato in più stadi ha bisogno di più di un tempo di riposo...e in questo modo accorcio drasticamente ;)...bastano 10 minuti e siamo pronti per la fase successiva! Prepariamo adesso la gelatina di Campari Soda...mettere a scaldare in un pentolino il Campari Soda, lo zucchero, il limone e l'acqua, non appena diventa caldo togliere dal fuoco e scioglierci dentro i fogli di gelatina precedentemente ammollati...e qui come sopra...aspettare che si raffreddi quindi versare con molta attenzione sopra alla panna cotta e rimettere in frigorifero per far addensare. Passiamo adesso alle zest! Con un rigalimoni, o se non ne possedete uno con un coltello, facendo attenzione a prelevare solo la parte color arancio prelevare la buccia dell'arancia e tagliarla a julienne finissima, metterla in un pentolino, coprire di acqua fredda e portare ad ebollizione, scolare e  ripetere la stessa operazione, partendo sempre da acqua fredda, per altre due volte...questo serve per eliminare l'eccessivo amaro contenuto nella buccia. Adesso...pesate le bucce e preparate un caramello con lo stesso peso delle bucce di acqua e zucchero, facendolo andare su fuoco bassissimo, senza farlo colorare, appena lo zucchero si sarà sciolto aggiungere le scorzette e lasciarle caramellare per 4 - 5 minuti, poi togliere dal fuoco e lasciarle raffreddare completamente...poi se vi piace, rotolatele in un pochino di zucchero semolato...come se fossero dei lustrini...prima di adagiarne un mucchietto sopra la gelatina ormai rappresa.
Avvertenze: Questo dolce è sorprendente!!


22 commenti:

  1. Ma ti è mai capitato di attendere per 30 minuti il tuo turno con il numerino in mano per poi scoprire che la simpaticona che era stata già servita lo aveva rimesso nell'apposito attrezzino sputa-numerini e quindi la tua attesa era inutile, completamente inutile e devi rifare tutto da capo?!Oppure sono cose che capitano solo alla sottoscritta?!Leggendo sopra mi è tornato alla mente questo irritante episodio e ti dico solo che era il 31 dicembre, fila mostruosa e c'era gente che si faceva fare "40 fette di prosciutto, 40 fette di salame, 40 di ..."...Non aggiungo altro...Quanto a questa panna cotta invece ammetto che è la solita genialata da un milione di dollari messa a punto da te...Troppo carina servita nella coppa da aperitivo. E se anche non dovessi fare la gelatina al campari la panna cotta che profuma d'arancio invece la proverò senz' altro...Un bacione e buon we...

    RispondiElimina
  2. Idea davvero d'effetto! Mi piace molto, brava!

    RispondiElimina
  3. grazie per aver partecipato!
    carichiamo subito la ricetta :)
    p.s. anche noi vittime sacrificali delle file..

    RispondiElimina
  4. Ah, dimenticavo...
    Finalmente il pdf de "Il tempo delle mele" è pronto. Se ti va, passa a scaricarlo
    http://noidueincucina.blogspot.com/2011/02/il-tempo-delle-mele-ultimo-atto-il-pdf.html
    Un bacione. Stefania

    RispondiElimina
  5. @Saretta...di solito mi tocca fare training autogeno per resistere alla tentazione di urlare come una pazza alla "vecchina" che fa la furbetta. Sai che è capitato anche a me..."no scusi ma avevo chiesto 10 fette e lei ne ha messe 12...le ho contate!" AHhhhhhhhh!!! ma che siete pazzziiiiii!!! Ok mi calmo :p! Saretta devi provarla la gelatina...se non bevi superalcolici fai come me e la fai con il Campari Soda, ma il contrasto tra l'amaro della gelatina e il dolce e profumato della panna cotta è davvero ottimo!

    RispondiElimina
  6. @Stefania...grazie cara! ;) pdf scaricato!
    @Fabiola...hai visto che chiccheria??? :p
    @LaBandadeiBroccoli...spero che vi piaccia ciao

    RispondiElimina
  7. WOWWWWWW...troppo "chic"cosa questa ricetta. Veramente complimenti per l'idea e deve anche essere deliziosa.

    RispondiElimina
  8. Molto belli ed eleganti.
    Bacioni.

    RispondiElimina
  9. Non sono solo io a far la fila ai salumi! io ho risolto con una bella affettatrice e comprando pezzi interi. Buonissimo questo dessert, complimenti anche per le foto. Ciao un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. Bellissimissime! Complimentoni veramente di classe!Baci!

    RispondiElimina
  11. letteralmente mozzafiato.
    e chic

    RispondiElimina
  12. Mamma mia..e io che se faccio la pannacotta la decoro con frutta fresca....
    tu sei troppo avanti:))
    Prendo nota...prendo nota!
    Baci!

    RispondiElimina
  13. Sei davvero geniale!! Quei bicchierini sono strepitosi!! Bravissima! Un bacione.

    RispondiElimina
  14. Greta, è fantastica, l'idea della gelatina al campari geniale!
    bravissima
    un bacio

    RispondiElimina
  15. proprio carino questo bicchierino...
    mi piacciono molto le tue ricette, continuerò a seguirti.
    vieni a trovarmi quando vuoi

    RispondiElimina
  16. La foto davvero bellissima! Credo che anche il gusto molto delicato!

    RispondiElimina
  17. Complimenti!! Ti rubo subito questa ricettina che mi farà sicuramente fare un figurone!!
    Puoi chiarirmi una cosa?? con queste dosi, quante coppette riesci a fare? Vorrei utilizzare i bicchieri da cocktail come nella tua foto.. ma non ho idea di quanti riuscirò a riempirne!! :D

    Grazie davvero!!

    RispondiElimina
  18. @Anonimo...io ho riempito 6 bicchierini e due coppe martini...mi è avanzata un pochino di gelatina, quindi ne ho fatto dei cubetti...non vorrei sembrarti scortese, ma di solito si lascia il nome nel commento...grazie e ciao

    RispondiElimina
  19. perdonami, è la prima volta che scrivo un commento e tra le voci nessuna mi sembrava familiare quanto l'anonimo.. e non ho neanche pensato di firmarmi! non volevo fare la maleducata! ..piacere, sonia!! e grazie per la risposta!

    RispondiElimina
  20. @Sonia...allora benvenuta e spero che mi verrai a trovare spesso...e se non ti piace commentare qui, puoi mandarmi una mai se preferisci, trovi l'indirizzo tra i contatti. Buona giornata e spero di esserti stata utile ciao :)

    RispondiElimina
  21. ciao, vorrei chiederti quanto pesano i fogli di gelatina che hai utilizzato. grazie Alessandra

    RispondiElimina