martedì 8 febbraio 2011

Colatura di alici e cavolo cappuccio...il matrimonio del secolo!


L'idea di questo piatto mi è balenata sfogliando" La Cucina Italiana" di febbraio, qui pubblicità fu galeotta tanto che ancora non avevo letto gli ingredienti ma già sapevo quale sapore e profumo volevo che avesse quello stesso piatto nella mia cucina...neanche a dirlo ho apportato delle modifiche, tra cui proprio la colatura di alici che su di me ha un effetto tipo pozione magica...la metterei ovunque, anche se mi rendo conto che sarebbe una forzatura!! Che dire del cavolo cappuccio...non so da voi, ma qui da me non si usa molto, invece oltre ad essere buonissimo sia crudo che cotto aggiunge a questo piatto una nota croccantella niente male! Io vi do le dosi per due porzioni...un po abbondanti :D

Tagliatelle multicolor con colatura di alici e salsa al porro



Per le tagliatelle:
1 uovo intero + 1 tuorlo
1 cucchiaino di olio evo
1 pizzico di sale
100g di farina

Per la salsa:
1 porro 
1 noce di burro
1 foglia di alloro
50g di stracchino
1 mestolo di brodo vegetale o di acqua

1-2 cucchiaini di colatura di alici
nastri di cavolo cappuccio bianco e nero
pepe nero


Preparazione:
Io comincerei dalla pasta che ha bisogno di un pochino di riposo....non vi annoio con la spiegazione...tanto lo sapete come si fa ;) Il porro va tagliato ad anelli e fatto stufare su fiamma dolcissima per 15/20 minuti con la foglia di alloro, la noce di burro, un filo d'olio e va bagnato non appena asciuga troppo con il brodo caldo....attenzione che il porro è permaloso, se lo lasciate troppo da solo si arrabbia!! 3 o 4 minuti prima di spegnere il fuoco eliminate la foglia di alloro e aggiungete lo stracchino, in modo che si sciolga per bene e che formi una bella cremina...a questo punto va frullato per benino, quello che si ottiene è una salsa....fondente, morbidosa...goduriosissima...che va tenuta in caldo! Adesso passiamo al cavolo che va sbianchito in acqua bollente salata....allora si può cuocere anche la pasta nella stessa acqua vero??? NO! perchè il cavolo viola tinge immediatamente l'acqua di blu e a meno che non vogliate la pasta dei puffi forse sarebbe meglio cuocere la pasta prima o comunque in un'altra pentola! ok! riprendo il filo.....una volta sbianchiti i nastri di cavolo e bollita la pasta va condita con un filo d'olio e con la colatura di alici...una bella mescolatina, una macinata di pepe, quindi salsa a specchio, nido di pasta e libero sfogo a versetti di piacere!!


15 commenti:

  1. una ricetta davvero molto originale e sicuramente anche buonissime....me gusta...si si tanto pure...
    complimenti davvero..

    RispondiElimina
  2. Interessante ricetta ... Ciao Greta un bacione dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  3. Ciao cara!! Una bellissima ricetta! Particolare ma gustosissima!! Un bacione.

    RispondiElimina
  4. P.S.: ho letto adesso il tuo commento al mio post. Con il lievito liquido ci puoi fare di tutto pane, pizze, focacce. Ha solo bisogno di più lievitazione e a lievitare bisogna metterlo in frigor, come ho fatto io per la pizza.
    A presto! Un bacione.

    RispondiElimina
  5. Bella ricetta, sicuramente gustosa, ne ho sentito parlare ma non l'ho mai provata... da provare!!! Bacioni!

    RispondiElimina
  6. @Natalia e Pina...ha apprezzato molto anche il marito solitamente scettico!
    @IViaggidelGoloso...Grazie Marco un bacio :)
    @Manuela...devo provare...potrebbe essere la strada giusta!
    @ Sar@....Devi provare, io la rifarò prestissimo, era buonissima!

    RispondiElimina
  7. Ciao, ho leto che sei tra le finaliste verrine in rete.
    Anch'io, spero di esserci a Bologna per poterci conoscere.

    RispondiElimina
  8. Ma lo sai che anche io sono diventata colatura addicted...Anche sulle bruschette la trovo divina!!!Questo primo credo che sia veramente goloso e confermo che questo matrimonio s'ha da fare!Un bacione

    RispondiElimina
  9. ciao greta, ma che bello il tuo blog, ti seguooooo! la colatura di alici non l'ho mai provata, dovrò rimediare al più presto... ricetta segnata e ci vediamo a bologna!

    RispondiElimina
  10. che piatto stupendo, ricetta golosa. tutto buonissimo.
    un bacione, a presto!

    RispondiElimina
  11. Caspita dev'essere di un buono! E farei sicuramente la felicià di casa!
    Un abbraccio e buonissima giornata

    RispondiElimina
  12. Greta questa ricetta è molto bella da grande chef, brava ciao

    RispondiElimina
  13. Anno nuovo e contest nuovo per Dolci a gogo!!In collaborazione con Le Creuset, il mio blog ha organizzato un contest "Tutto in cocotte". Tra tutte le ricette partecipanti sarà scelta la più meritevole premiata con 4 cocotte Le Creuset.
    Per altre informazioni corri a leggere il post.
    Ti aspetto
    Baci Imma

    RispondiElimina
  14. è un gran bel piatto, semplice ma di gusto e anhce colorato in tavole che fa piacere

    RispondiElimina
  15. @Natalia...anche io sarò un po incasinata, ma voglio esserci!
    @Saretta...Colatura addicted...suona benissimo!
    @Cristina....non vedo l'oraaaaaa!!
    @Eleonora..grazie mille :)
    @Marifra79...i miei l'hanno spazzolato, nonostante i pregiudizi iniziali!
    @Stefania...detto da te... mi lusinga! :)
    @Imma...ci sto lavorando!
    @Carmine...benvenuto! e grazie dei complimenti!

    RispondiElimina