giovedì 20 settembre 2012

La pasta e patate, il carpaccio di polpo e il rientro...


E' passato un po di tempo dall'ultima volta che ho posato le dita su questa tastiera...dall'ultima volta che ho scattato una foto, mi sento un po arrugginita, ma con tanta voglia di ricominciare a chiacchierare, a condividere, a parlare di cibo di nuovo! Ho passato un'estate bellissima, molto, molto intensa, ma piena di soddisfazioni, tanto che mi sembra volata via in un attimo. Non ho mai smesso di cucinare, anzi, eppure ho ancora più voglia di prima, ho già voglia di zuppe e brasati, ma le temperature da me ancora non me lo permettono allora oggi rientro con un classico della cucina campana reinterpretato, un carpaccio di polpo, la provola leggermente affumicata la cipolla rossa, lasciato intiepidire e riposare...risultato strepitoso!!


 Pasta e patate con carpaccio di polpo e provola

Ingredienti:

4 patate grandi ( io ho usato le rosse )
1 cipolla rossa
250g di pasta mista ( io Garofalo )
1 fetta di provola leggermente affumicata
Qualche pomodorino secco
Origano, gambi di prezzemolo, basilico
Pepe nero
Olio extravergine d'oliva 
Per il carpaccio:
Cipolla, carota, sedano, grani di pepe nero
1 polpo da 1 kg ( o anche più piccolo )


Preparazione: 
Cominciamo dal carpaccio di polpo che prende un po' di tempo, sulla cottura ognuno ha la sua teoria e anche io devo dire di non utilizzare sempre la stessa tecnica, in questo caso utilizzo un polpo di pezzatura piuttosto piccola, lo pulisco e lo congelo, poi lo faccio cuocere in una pentola partendo da acqua fredda, insieme a cipolla, sedano, carota,  grani di pepe nero, gambi di prezzemolo legati insieme con un pezzo di spago, lascio sobollire il tutto per almeno 45 minuti, quindi lo scolo e lo lascio raffreddare completamente. Adesso avrete bisogno di un'affettatrice, dividete la parte della testa dai tentacoli e affettate questi ultimi molto sottili e come vedete dalla foto un po' "di traverso"  tenete da parte e passiamo alla pasta...tritate la cipolla molto finemente e lasciatela sudare in una pentola con un filo d'olio e un pizzico di sale fino a che non diventa trasparente,quindi aggiungete le patate sbucciate e tagliate a dadini, alzate la fiamma e lasciatele rosolare per bene, salate e cominciate ad aggiungere tanta acqua bollente fino a coprire le patate...io ho usato il brodo ottenuto dalla cottura del polpo...aggiungete ancora acqua se dovesse asciugare troppo, appena le patate sono quasi cotte, aggiungete anche la pasta e ancora un po' d'acqua sempre in piena ebollizione. Un paio di minuti prima che la pasta sia cotta allontanate la pentola dal fuoco e incorporate la provola tagliata a dadini, aggiungete anche una generosa macinata di pepe, o un po' di peperoncino se vi piace e lasciate riposare un paio di minuti prima di servire accompagnando con il carpaccio di polpo e un bel giro di olio buono :) 




28 commenti:

  1. sono la primaa!! BENTORNATAAAAAA!!!!! ci sei mancata tantissimo....La Tata è impazzita!!! ora è (quasi) gentile con tutti!!! O___O
    non trovo che sei arruginita...anzi!!!! piatto spettacolare, un abbinamento col polpo che ancora non avevo mai visto...e foto bellissime!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosaria grazie :) visto come le ha fatto bene la gravidanza? Sarà anche diventata ancora più bella non solo più buona :)

      Elimina
  2. Ciao Greta, ben ritrovata, sono passata spesso a vedere se eri rientrata.
    Da come leggo vedo che va tutto bene.
    Sono contenta di rileggere i tuoi post e di rivedere le tue bellissime foto.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Natalia come stai?? È andato tutto bene? Aspetta che passo anche da te :)

      Elimina
  3. un tuo post è una visione, sono felice, mi fa piacere che hai trascorso un ottima estate, rileggere le tue ricette è sempre un piacere, bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabiolaaaa, devo passare a sbirciare da te che ogni tanto su pinterest apparivano meraviglie :)

      Elimina
  4. Bentornata!! Ci sei mancata tanto! e che rientro....

    RispondiElimina
  5. Tesorooooooooooooooooooo finalmente!!Che bello rileggerti, mi sei mancata tantisssssssssssimo e un ritorno il tuo davvero alla grandisssssssima questo piatto è spettacolare!!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  6. Bentornata Greta e felice di rileggerti !

    RispondiElimina
  7. Ciao Greta, bentornata alla grande :) Un abbinamento insolito questo del polpo con pasta e patate. Mi incuriosisce.. :)

    RispondiElimina
  8. Bentornata Greta!!!
    Quanto mi è mancata la tua cucina!...riprendi subito alla grandissima!!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  9. Madòòòòòòòòò che buona, io adoro la pasta e patate, poi vista in queste foto è sublime

    RispondiElimina
  10. Che ti devo dire Greta...lacrimuccia che sei tornata. Ci semi mancata ma lo sai vero? E adesso un rientro da signori! Le tue foto mi fanno sempre sognare. Aspetto tutte le novità e le tue idee pazzesche. Un forte abbraccio e bentornata. Pat

    RispondiElimina
  11. tesoroooomioooooo!! :) sei tornata al lavoro :) questo intendo non l'altro!! ehehe.. il carpaccio lo faccio molto simile al tuo... affetto a mano però :P ottima ricetta come sempre... bentornata mi sei mancata

    RispondiElimina
  12. bentornata e che bel post! il carpaccio di polpo l'ho fatto solo una volta mettendo il polpo in una bottiglia prima di affettarlo. Tu invece procedi direttamente?
    Cmq ti rubo questo bell'abbinamento! Deve essere buonissimo, alla rpima occasione me lo faccio!

    RispondiElimina
  13. Grazie mille a tutte :) presto vi racconterò delle belle novità :)

    RispondiElimina
  14. bentornata e un ritorno alla grande con classe

    RispondiElimina
  15. Ma ciao Gretaaaaaaaaaaa ^__^ una mega bravissima anche da qui e... in bocca al lupo, compagna d'avventure ;)
    Le montersine sono decollate... direi
    Un bacio e un abbraccio strettissimi!
    Any

    RispondiElimina
  16. bentornata!
    anch'io da questa settimana dopo una lunga pausa :)
    ma ogni tanto ce vo!
    che goduria quel carpaccio di polipo :P gnam!
    u abbraccio e buon we!

    RispondiElimina
  17. Bentornata! E un ritorno alla grande direi, con questo splendido piatto! :)

    RispondiElimina
  18. CIAOOOOOO!!! La tua assenza non è passata inosservata come non passerà inosservata la tua grandiosa rentrée con questa dettagliatissima meraviglia!!
    Che bello rileggerti e rivedere le tue splendide creazioni :-))
    BENTORNATA!!!
    Cris

    RispondiElimina
  19. Gretaaaaaaaaaa!! Bentornata!!!! Un ritorno veramente eccezionale, questo primo classico rivisitato è originale e sicuramente gustosissimo!! Un bacione!!

    RispondiElimina
  20. Mi mancavi un sacco Greta!!! Mi mancavano il tuo stile inconfondibile e la tua inesauribile creatività! Bentornata!
    E la ricetta...innovativa e splendida come sempre!
    Un abbraccio!!!
    Ema

    RispondiElimina
  21. Che bello rileggerti! Ben trovata Greta, mi sei mancata con le tue ricette originali e sempre perfettamente fotografate, smack

    RispondiElimina
  22. Bentornata carissima!!
    Inizi a lasciare tutti con la bava alla bocca vedo ;))
    Un abbraccio
    Ale

    RispondiElimina
  23. caspita un ritorno alla grandissima!!!!

    RispondiElimina
  24. Ciao! beh.. direi un rientro con il botto!! :)

    Oggi è il mio 1° blog compleanno e per l'occasione ho creato un contest per festeggiare. Ti invito a vedere di cosa si tratta (www.grembiule-presine.com) e a partecipare se l'idea ti piace!! ovviamente anche un po' di passaparola è gradito!!

    grazie grazie.... ti aspetto eh! ^_^

    RispondiElimina