lunedì 10 novembre 2014

Beer cheese soup con gnocchi di pane alla barbabietola #noiCHEESEamo


Si! Di nuovo birra, stavolta affumicata, ammorbidita dal gusto rotondo del formaggio svizzero, brodo leggero di carne e porro di Cervere. Immaginate di essere in montagna in inverno, fuori la neve ricopre tutto di bianco, siete intirizziti dal freddo, col naso congelato e le guance rosse, gli scarponi che stringono i piedi, cappello, guanti, mascherina sugli occhi, la descrizione di un dramma! Poi scorgi all'orizzonte lui, un rifugio, entri e il caldo ti rigenera, un profumo di formaggio e brodo bollente ti abbraccia, con estrema meraviglia ti accorgi che le tue mani e i tuoi piedi solo ancora lì dove li ricordavi e che c'è ancora del sangue che li irrora. Certo le guance rimangono rosse, almeno le mie, anzi se possibile diventano anche più rosse! Per me che vengo dal mare andare in montagna non è mai stato troppo esaltante, finchè non sono entrata in una stube! Nonostante il freddo, nonostante le difficoltà di socializzazione che io e gli sci effettivamente abbiamo, questa rimane una delle mie giornate perfette, quelle che ricordi quando sei stanco, quelle che aspetti quando il lavoro ti stressa. Come non cominciare da qui allora, per cercare di ricreare a casa anche solo un assaggio di quegli abbracci, il formaggio c'è ed è un Gruyere, c'è la birra e c'è il brodo bollente, mancavano dei canederli e allora ho pensato a degli gnocchi di pane a lievitazione naturale e barbabietola, qualche lamella di nocciola, e dei porri fritti. Questa la mia ricetta per il contest dei Formaggi Svizzeri in collaborazione con Tery di Peperoni e Patate



Beer cheese soup con gnocchi di pane alla barbabietola

ingredienti:
per il brodo di carne:
1 osso di stinco
1 carota
1|2 porro di Cervere ( o anche un porro classico )
1 costa di sedano
1 cucchiaino di semi di senape tostati
5 grani di pepe nero
per la zuppa:
1 cucchiaio raso di farina
300g di gruyere grattugiato grosso
33cl di birra affumicata ( rauchbier )
1 bicchiere di latte intero
1 carota
5cm di porro
brodo caldo qb
sale, pepe nero
olio extravergine d'oliva
per i dumplings alla barbabietola:
300g di barbabietola cotta
200g di mollica di pane a lievitazione naturale
1 uovo M
1 cucchiaio colmo di farina
sale, pepe




Preparazione:

Cominciamo preparando il brodo, io tosto sempre le ossa in forno a 220°, in questo modo le ossa cominciano a tirare fuori le impurità. In una pentola capiente aggiungere le carote ben lavate con tutta la buccia, il porro, la costa di sedano e l'osso appena abbrustolito e portare a bollore leggerissimo schiumando quando necessario. Non appena il brodo appare stabile aggiungete i semi di senape tostata e i grani di pepe nero, lasciate sobbollire per almeno un ora e mezza. Prepariamo adesso la zuppa, tagliate in piccoli dadini la carota e in anelli il porro, lasciateli stufare in una pentola con un filo d'olio, aggiungendo del brodo caldo se il fondo dovesse asciugarsi troppo. Appena il porro sarà diventato morbido e dolcissimo aggiungere la farina e mescolare bene, lasciate cuocere la farina per un paio di minuti prima di aggiungere, sempre mescolando, la birra e il latte a temperatura ambiente, riportate a bollore mescolando di tanto in tanto. Farà più bolle del normale, ma ricordatevi che c'è dentro la birra con la cottura smetterà :) Io volevo una zuppa liscia e vellutata, quindi dopo circa una mezz'ora di cottura l'ho frullata con un frullatore ad immersione aggiungendo un paio di mestoli di brodo caldo, ma volendo potreste lasciare i dadini di carota interi. Allontanate la pentola dal fuoco e aggiungete il gruyere grattugiato, mescolate con un cucchiaio di legno fino a che non si è completamente sciolto, aggiustate di sale e pepe e tenete in caldo. Prepariamo adesso i dumplings, nel bicchiere del frullatore sbriciolate la mollica, salate, pepate e aggiungete la barbabietola ridotta in dadi, frullate bene il tutto, aggiungete l'uovo sbattuto, la farina amalgamate fino ad avere un impasto morbido, ma lavorabile, quindi aggiungete ancora farina se necessario. Con le mani leggermente infarinate formate delle palline di impasto, io ho usato un porzionatore da gelato per farli tutti uguali, ma un cucchiaio andrà comunque benissimo. Tuffate i dumplings nel brodo in ebollizione, saranno pronti non appena saliranno in superficie. Siamo pronti per impiattare :) mettete nelle fondine la zuppa bella calda, aggiungete 3 o 4 dumplings, delle lamelle di nocciole e una nuvoletta di porro fritto e godetevela calda. Nel mio piatto io ho aggiunto dell'extra cheese! :)
Con questa ricetta partecipo al contest di Formaggi Svizzeri e Peperoni e Patate #noiCHEESEamo





8 commenti:

  1. Wow ma che meraviglia, queste devo provarle mi piacciono tantissimo!gnammy! buona settimana

    RispondiElimina
  2. Che abbinamento! A leggerti mi hai fatto venire una gran fame ^^

    RispondiElimina
  3. Un piatto fantastico, complimenti!

    RispondiElimina
  4. stupendiiiiiiiiiiii!! e che bontà... complimenti...

    RispondiElimina
  5. Ohhhhh questa cosa deve essere una goduria gustata in una giornata grigia e uggiosa come questa. Chissà che sapore. Mi piace molto anche l'idea degli gnocchi con le barbabietole, il colore è stupendo

    RispondiElimina
  6. Ecco, tu mi spieghi per quale assurdo caso del destino io vado matta per i formaggi, morirei per questa zuppa, e il colui non mangia formaggi (quando sono "troppo", soprattutto)?! Me la faccio la prima volta che sono da sola, è deciso!

    RispondiElimina